Le tipologie di porte scorrevoli

Le porte all’interno di un’abitazione non sono soltanto un elemento estetico, in quanto valorizzano lo stile della casa stessa, ma sono soprattutto funzionali a suddividere o unire i vari spazi.

Le porte scorrevoli di grandi dimensioni, per esempio, possono ricreare un open space separando le aree in modo elegante. Basta, infatti, un solo gesto e due differenti ambienti potrebbero confluire in uno solo, e anche la separazione sarebbe altrettanto rapida.

Le porte scorrevoli di piccole dimensioni, invece, possono rivelarsi soluzioni efficaci per ottimizzare gli spazi.

A livello di materiali, indipendentemente delle misure, si possono scegliere porte in alluminio, noce, plastica, mogano, legno massello o in vetro, a seconda dello stile che si vuole dare all’ambiente. Per esempio, una porta scorrevole in vetro potrebbe rendere lo spazio più ricercato ed elegante.

Come scegliere le porte scorrevoli

Ci sono diversi tipi di porte scorrevoli tra cui scegliere, ma le più conosciute sono quelle interne o esterne al muro, o a scomparsa. La scelta dipende dalle proprie esigenze.

Per esempio, la porta scorrevole a scomparsa è perfetta per chi ha bisogno di suddividere uno spazio in modo temporaneo, cioè separare le stanze per qualche ora e poi far scomparire la porta stessa ripristinando l’ampiezza dell’ambiente. In questo caso, difatti, la porta viene inserita in un’intercapedine nel muro così da essere invisibile dall’esterno.

La porta scorrevole esterna, invece, è ben visibile tanto che, una volta aperta, occupa una parte di muro (che pertanto dovrà restare libero da qualsiasi arredo). Non solo, questa tipologia di porta scorre su un binario visibile, che potrebbe risultare antiestetico. Tuttavia, al contempo, essa consente di utilizzare una parte di muro inutilizzabile diversamente, ottimizzando quindi la spaziosità interna.

Infine, ci sono:

  • Le porte scorrevoli a incasso che riducono al minimo gli ingombri;
  • Le porte telescopiche che garantiscono un’apertura fino ai 4 metri, in quanto le ante si affiancano quando vengono aperte;
  • Le porte scorrevoli con binario a soffitto, ideali per gli ambienti minimalisti in cui gli elementi tecnici in bella vista non sono graditi;
  • Le porte scorrevoli con mantovana, che possono essere inserire anche negli ambienti più raffinati;
  • Le porte scorrevoli a libro, che ben si inseriscono tanto negli ambienti più antichi quanto in quelli contemporanei e possono essere utilizzate anche per le cabine armadio.

Contattaci per saperne di più!

Chiama ora!